Restauro Di Edifici Storici E Restauro Monumentale



Dal restauro strutturale alle decorazioni architettoniche


Nel restauro degli edifici storici, si analizzano nella loro totalità diverse tipologie di intervento, siano esse finalizzate a interventi in esterno o all’interno dell’edificio.

Si opera sulla superficie muraria esterna, comprensiva di rifiniture ed elementi architettonici in materiale lapideo, effettuando interventi strutturali mirati e localizzati, e interventi di ripristino della leggibilità del complesso architettonico, fino alle sue suppellettili quali serramenti, grate e decorazioni plastiche o pittoriche. All’interno dell’edificio, si interviene su tutta la varietà di rifiniture di interni quali intonaci, stucchi, soffitti decorati e non, sia in legno che in muratura, infissi, decorazioni parietali, elementi di arredo, ornamenti decorativi e artistici di vario genere.


Restauro Degli Edifici Di Culto



Il restauro rispettoso della valenza materica, storica e religiosa


Il restauro degli edifici di culto, impone una maggiore attenzione soprattutto nel recupero dell’aspetto estetico, sia esso immobile o mobile, pittorico, plastico decorativo, in quanto testimonianza tangibile del culto dei fedeli che ne usufruiscono.

È compito del restauratore quindi intervenire per conservare, ripristinare e valorizzare il bene storico rispettandone la sua valenza artistica, culturale e religiosa.

Il recupero avviene anche attraverso il restauro dei beni conservati all’interno del luogo di culto, opere pittoriche, scultoree, e ogni altro genere di suppellettile che ne costituisce l’arredo.

I materiali trattati

L'’intervento di restauro si basa sull’identificazione della metodologia migliore per il recupero dell’opera sia nella sua valenza estetica, ma ancor più nella sua valenza materica. Conoscendo ed analizzando la materia costituente, interveniamo utilizzando i più adatti materiali e strumenti utili alla riuscita dell’intervento, rispettando la natura originale dell’opera.